I migliori prodotti

Kmax hairloss supplement ANTI-DHT

Integratore in compresse con principi attivi naturali con proprietà antiandrogene, anti-dht e anti-ossidanti. Uno dei più validi integratori disponibili.

Kmax anti-dht hairloss supplement è stato studiato con il preciso scopo di fornire i principali principi attivi naturali anti-dhtn dosaggi tali da risultare effettivamente efficaci nel trattamento anticalvizie.

Kmax hairloss supplement Anti-dht
Integratore nutrizionale specifico per capelli ad azione anti-dht naturale, contiene i principali estratti naturali che contrastano il diidrotestosterone nel follicolo pilifero, quali serenoa repens, beta-sitosterolo e altri.
Categoria: Integratori per capelli
Marca: Kmax
Prezzo: 33.22 EUR

Allo sviluppo hanno contribuito attivamente i membri della community www.ieson.com e ne è risultato un prodotto estremamente valido con un rapporto ottimale tra qualità e prezzo

Non basta la presenza di una o più sostanze…

Purtroppo infatti, la maggior parte degli integratori per capelli disponibili sul mercato, pur vantando di contenere alcuni validi ingredienti anti-calvizie, non li contengono in dosaggi tali da risultare efficaci. In altri casi, il valore di titolazione del principio attivo è talmente basso per cui anche se nel prodotto è contenuto un quantitativo relativamente alto di un estratto secco interessante a scopi tricologici, l’efficacia risulta allo stesso modo limitata.

Pertanto è sempre importante verificare la % di titolazione/standardizzazione del principio attivo presente rapportata al quantitativo di un ingrediente presente, per valutarne la reale utilità nel trattamento (ad esempio 100 mg di estratto di serenoa repens titolati al 50% forniscono 50 mg del principio attivo utile; 100mg titolati al 30% forniscono 30mg di principio attivo e così via).

Di seguito sono riportati i dati della tabella nutrizionale relativa al dosaggio di 4 capsule di Kmax anti-dht hairloss supplement (dose giornaliera consigliata 2-4 cps):

Saw Palmetto (Serenoa repens) frutti maturi essiccati estratto secco 640,4 mg; titolato al 45% in acidi grassi = 288,2 mg
Lino (Linum usitatissimum) semi estratto secco 380,5 mg;  titolato al 20% in lignani = 76,1 mg Beta Sitosterolo 200 mg
Radice ortica (Urtica Dioica)  estratto secco 121 mg
Radice ortica (Urtica Dioica) polvere micronizzata 115 mg
Astaxantina 4 mg
Zinco (da Zn gluconato) 10 mg (100% RDA)
Silice 20 mg pari a Silicio 9,4 mg
Rame 1 mg (100% RDA)
(contiene Lecitina di Soia)

Rispetto alla precedente formulazione, nella nuova formula di Kmax anti-dht hairloss supplement si è inserito il Beta Sitosterolo che è il principio attivo di altre piante anti-dht come Il Pygeum Africanum o la Hypoxi Rooperi e che inibisce anche la 5 alfa reduttasi di tipo II (quella inibita da finasteride).

Il The Verde che un ottimo inibitore della 5 alfa reduttasi di tipo I più legata al produzione di sebo resta reperibile in specifici integratori come l’Anti-Sebum di Vitaminity.

La Silice e il Silicio vengono aggiunti per la loro azione sul trofismo dei capelli, mentre allo Zinco che viene abbassato nelle quantità per potere aumentare le dosi degli altri attivi, viene affiancato il Rame nelle giuste proporzioni onde evitare carenze dovute all’antagonismo tra questi due oligoelementi.

Saw Palmetto (Serenoa repens)
L’estratto lipofilico (45 % di acidi grassi e steroli) delle bacche di Serenoa repens è utilizzato come adiuvante nel trattamento dell’ipertrofia prostatica benigna allo stadio I e II e dei sintomi ad essa associati.
Assunta per via orale, ha mostrato di avere effetti antiandrogeni evidenti, inibendo l’enzima 5-alfa-riduttasi così come il farmaco di sintesi Finasteride, il recettore citosolico del DHT ed il recettore citosolico degli estrogeni.
In definitiva, l’efficacia della Serenoa repens è data dalla sinergia di diversi meccanismi d’azione: inibizione della 5-alfa-reduttasi, enzima implicato nella trasformazione del testosterone in diidrotestosterone (DHT), e del conseguente processo di miniaturizzazione del follicolo pilifero, accorciamento della fase di crescita (anagen)e depigmentazione del capello, sino alla totale scomparsa; antagonismo selettivo locale del legame tra diidrotestosterone e recettore per gli androgeni.

Lino  (Lignani)
Presenti nella parte legnosa delle piante, ma anche nella mela, nel cavolo, in numerosi semi.
Hanno proprietà antiossidanti e anticancerogene e antiestrogena. Possiedono attività antivirale, antibatterica e antifungina. I lignani sono presenti in quantità nei semi di lino.
Da tempo di parla dell’utilità dei semi di lino per i problemi di capelli, più di recente sono invece usciti studi che hanno individuato nei lignani in essi contenuti i principi attivi efficaci nel contrastare le patologie della prostata più comuni.
In particolare i semi di lino sono ricchi di secoisolariciresinolo diglucoside (SDG) e secoisolariciresinolo (in forma di aglicone), ma contengono anche matairesinolo e pinresinolo.

Beta Sitosterolo
Il Beta-sitosterolo è uno steroide, estraibile dal Saw Salmetto (Serenoa repens), dal Pyeum africanum (di cui è l’attivo principale, così come dell’Hypoxis Rooperi altra pianta anti-dht), che appare avere le caratteristiche di progestinico 17 sostituito ed insieme di debole estrogeno (e anti-estrgeno). Risulta in grado di impegnare contemporaneamente la 5 alfa reduttasi (tipo I e II) e i recettori citosolici degli androgeni cui si lega il diidrotestosterone (che è all’origine dell’alopecia androgenetica) e gli altri androgeni. Si lega inoltre ai recettori di membrana cellulare degli estrogeni attivandoli, ma agendo al contempo da antiestrogeno impedendo il legame con i veri e propri estrogeni. A livello del follicolo pilifero questo tipo di attivazione può, per attivazione della adenilciclasi di membrana, stimolare le mitosi della matrice, contribuire al mantenimento dell’anagen ed alla ottimizzazione della fase catagen.

Radice di ortica (Urtica dioica)
Ha azione antiandrogena almeno tanto quanto l’estratto di serenoa repens, oltre ad evere azione antiseborroica e antiforfora.
La radice contiene scopetolo, alcol omovanillico, lignani, derivati del sitosterolo e viene utilizzata nella patologia dell’ ipertrofia prostatica, limitando le dimensioni della prostata, forse per una interazione tra sostanze presenti nell’ ortica e le proteine sieriche che legano normalmente gli androgeni.

Astaxantina
L’astaxantina ha significativi effetti benefici nelle patologie del sistema nervoso centrale e malattie neurodegenerative, malattie oculari, delle articolazioni, cardiovascolari, diabete, negli stati infiammatori e disfunzioni del sistema immunitario.
Alcuni recenti studi hanno segnalato un’importante attività di inibizione dell’enzima 5 alfa reduttasi da parte dell’astaxantina cosa che si è rivelata utile per diminuire i sintomi dell’ iperplasia prostatica e per contrastare il cancro alla prostata.
Lo stesso composto, secondo questi studi, pare aumentare l’efficacia dell’estratto di saw palmetto nella sua attività anti-dht ed è quindi probabilmente utile anche per l’utilizzo in campo tricologico contro l’alopecia androgentica.

Zinco
Lo zinco inibisce l’attività della 5-alfa-reduttasi fino al 30% e viene spesso impiegato per ridurre la secrezione sebacea, usato nei processi di cicatrizzazione per lesioni interne ed esterne (aumenta la velocità di guarigione delle ferite), nella terapia dell ‘acne e della dermatite seborroica.
Come gli altri principi attivi anti-dht, la sua azione è volta ad impedire la formazione del diidrotestosterone per inibizione dell’enzima 5-alfa-reduttasi.

Silice (Silicio) 
Alcuni studi e l’utilizzo pratico e diffuso di silice e silicio organico come integrazione hanno messo in evidenza negli ultimi anni l’utilità di questo importante minerale e la sua azione positiva nel rafforzamento di unghie, capelli, della struttura ossea e per la salute della cute. Proprio il silicio sta alla base dell’efficacia di alcuni fitoterapici come l’equiseto la cui qualità e attività è da tempo stata collegata alla percentuale di silicio contenuto negli estratti titolati. Alcuni studi qualificati hanno mostrato che il silicio agisce sui capelli aumentando in modo sensibile il diametro del fusto in seguito a una somministrazione di alcuni mesi.

Rame
Il rame nell’organismo umano è un elemento fondamentale per l’attività di diversi enzimi tra cui la ceruloplasmina, la SOD (superossido dismutasi) e la citocromo C ossidasi. I primi due enzimi in particolare sono tra i principali ad opporsi ai processi di ossidazione scatenati dai radicali liberi.. Questo minerale partecipa alla formazione di emoglobina e dei globuli rossi, facilitando l’assorbimento del ferro e alla conversione della tirosina in un pigmento scuro che pigmenta cute e capelli, partecipa al metabolismo proteico e favorisce i processi di cicatrizzazione. Sempre il rame promuove la produzione di elastina attraverso l’ossidazione della vitamina C ed è richiesto per la produzione di tessuto connettivo, osseo e per il mantenimento dell’integrità del sistema vascolare.
Il rapporto del rame con lo zinco deve essere circa di 1 a 10 quindi si consiglia di integrare con rame quando si prendono integratori contenti zinco o quando la zinchemia risulta elevata o superi di molto questo rapporto ottimale con la cupremia.

Dosi e modalità di assunzione
Kmax anti-dht hairloss supplement è un integratore nutrizionale e come tale, se assunto nei modi e dosaggi indicati, è privo di controindicazioni, salvo prescritto diversamente dal proprio nutrizionista.
Il dosaggio consigliato è di 2-4 capsule al giorno, preferibilmente durante o dopo i pasti con abbondante acqua.

Come acquistare questo prodotto?
on-line su
www.hairshopeurope.com

Documenti, servizi e collegamenti relativi a questo prodotto


L'autore

Redazione Calvizie.net

Redazione Calvizie.net

La redazione di Calvizie.net è formata da...

Lascia il tuo commento