Calvizie Comune Diagnosi e terapia Trapianto di capelli

Studio Kerastem

Un primo studio su un gruppo ristretto di pazienti affetti da calvizie comune maschile e femminile sulla tecnica sviluppata da Kersatem che prevede l’asportazione di grasso dalla parte addominale e dai fianchi per essere trattato in modo da concentrare le cellule staminali di questo tessuto adiposo e quindi iniettato sotto la cute dello scalpo nelle zone affette dalla calvizie. Benché il campione risulti esiguo lo studio ha dato esito positivo dimostrato anche a livello fotografico. La tecnica ha il vantaggio peraltro di essere già praticata da qualche tempo presso cliniche e studi medici specializzati.

Stem Cells Cloning. 6 Luglio 2017.

Crescita dei follicoli dei capelli mediante trapianto di tessuto adiposo rafforzato con frazione stromale vascolare nella calvizie.

Perez-Meza D 1, Ziering C 2, Sforza M 3, Krishnan G 4, Ball E 5, Daniels E 6.

1 Ziering Medical, Marbella, Spagna.
2 Ziering Medical, Los Angeles, CA, USA.
3 Il gruppo ospedaliero, Bromsgrove, Worcestershire.
4 Ziering Medical, Birmingham.
5 Ziering Medical, Londra, Regno Unito.
6 Kerastem Technologies, San Diego, CA, USA.

Sintesi

Persiste un grande interesse nella ricerca di nuove ed emergenti terapie per il trattamento della calvizie maschile e femminile. La tecnica di innesto di grasso autologo ha più di 100 anni, con un recente e significativo aumento dell’esperienza clinica negli ultimi 10-15 anni. Recentemente, Zuk ed altri (2001) hanno pubblicato uno studio sulla la presenza di cellule staminaliderivate da tessuto adiposo e molte ricerche hanno dimostrato questo è un tessuto complesso, biologicamente attivo e rilevante.

Festa ed altri, nel 2011, hanno riferito che le cellule di linee adipocitiche supportano la nicchia delle cellule staminali dei follicoli piliferi e contribuiscono a guidare il complesso ciclo di crescita dei capelli. Le cellule rigenerative derivate dall’adipe (note anche come frazione vascolare stromale [SVF]) sono un gruppo eterogeneo di cellule non coltivate che possono essere estratte in modo affidabile dal tessuto adiposo utilizzando sistemi automatizzati e queste cellule lavorano in gran parte con meccanismi paracrini per supportare la vitalità degli adipociti.

Due esempi di trattamento con trapianto di tessuto adiposo arricchito con staminali a distanza di 24 settimane.(6 mesi).

Al giorno d’oggi il grasso autologo viene trapiantato principalmente per dare volume estetico e ricostruttivo, ma i chirurghi hanno segnalato già da tempo una sua azione positiva sulla cute e miglioramenti dei capelli dopo il suo trapianto. Questo approccio rigenerativo follicolare è interessante e mostra la possibilità di guidare o ripristinare il ciclo dei capelli nella calvizie maschile e femminile stimolando la nicchia delle staminali dei capelli con grasso autologo arricchito con SVF.

In questa prima serie di test, gli autori hanno provato la sicurezza, la tollerabilità e le modifiche quantitative e fotografiche su un gruppo di pazienti con alopecia genetica precoce trattata con iniezione sottocutanea di tessuto adiposo arricchito con SVF. I risultati suggeriscono che l’innesto di grasso ricco di cellule staminali nel cuoio capelluto potrebbe rappresentare un promettente approccio alternativo al trattamento della calvizie negli uomini e nelle donne.

Approfondimenti


» Lo studio completo (in inglese)

L'autore

Redazione di calvizie.net