Ginsenoside F2 alternativa a finasteride ?

0
31

L’ effetto induttivo del ginsenoside F2 sulla crescita dei peli, con alterazione del percorso del segnale WNT nel telogen dei topi.

Shin HS , Park SY, Hwang ES, Lee DG, Song HG, Mavlonov GT, Yi TH.

Department of Oriental Medicinal Materials & Processing, College of Life Science, Kyung Hee University, Seocheon-Dong, Yongin, 446-701, Corea del Sud.

Sintesi
Questo studio è stato condotto per confermare la possibilità di utilizzare la saponina secondaria del ginseng F2 mediante somministrazione orale, per indurre l’anagen dei capelli. Il percorso di segnalazione e l’effetto di induzione dell’anagen del ginsenoside F2 sono stati studiati e confrontati con quelli di finasteride per stabilire la promozione della crescita dei capelli.

I risultati dei test MTT basati sulle cellule hanno indicato che i tassi di proliferazione di HHDPC (cellule di papilla dermica dei capelli) e di HaCaT (cheratinociti) trattati con F2 risultano significativamente aumentati del 30 % rispetto al gruppo trattato con finasteride. L’analisi Western blot ha mostrato che le espressioni di β-catenina, Lef-1 e DKK-1 aumentano rispettivamente del 140, 200 % e diminuiscono del 40 %, nel gruppo trattato con F2 rispetto alle corrispondenti espressioni del gruppo trattato con finasteride. Dei topi C57BL/6 sono stati sottoposti agli stessi trattamenti.

La radice del ginseng che ricorda la figura umana femminile

La radice del Ginseng (Panax Ginseng) con la tipica forma che ricorda una figura umana femminile.

Il ginsenoside F1 è una saponina che deriva dalla principale saponina del Ginseng, il ginsenoside Rb1. Oltre che nel Ginseng asiatico (o coreano) queste saponine abbondano nel Ginseng americano (Panax quinquefolium).

I tassi di crescita dei peli sono stati confrontati con quelli dei gruppi trattati con finasteride e sono risultati più alti del 20 % nel gruppo trattato con F2. I risultati dell’analisi istologica sui tessuti ha preso in esame il numero di follicoli piliferi, lo spessore dell’epidermide e i follicoli in fase anagen che sono aumentati nel gruppo trattato con F2, rispetto ai gruppi trattati con finasteride. Inoltre l’effetto di F2 sulla crescita dei peli è stato confermato tramite immunofluorescenza (IF) indicando l’espressione di fattori legati alla segnalazione del percorso Wnt nei tessuti dei topi C57BL/6.

I nostri risultati mostrano l’aumento dell’espressione di β-catenina, Lef-1  (che è stato proposto come un fattore importante legato allo sviluppo e alla crescita del follicolo pilifero) e la diminuzione di DKK-1, con l’entrata in catagen nel gruppo F2. Come dimostrano questi dati, F2 potrebbe essere una nuova potenziale fonte terapeutica per indurre l’anagen e la crescita dei capelli attraverso i segnali del percorso Wnt.

"Calvizie.net - tutti i diritti riservati - riproduzione autorizzata purchè sia citata la fonte: www.calvizie.net"

 

Rispondi

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui